Tranquilli! Come sempre eccovi le calende, perché se aspettiamo voi abelinati ‘nemmo ben! Scherzi a parte, le avete fatte? Controllate un po’ se combaciano con le mie! Purtroppo si prospetta un agosto brattoso!

Per tutti quelli che, invece, non sapessero cosa siano… Ve lo spiego, però belin siete una vergogna!
Altro che Paolo Fox, Arpal o Achille Pennellatore. Queste son le UNICHE previsioni meteo attendibili, come avrebbero detto i miei nonni, bisnonni, bisbisbisbis nonni e via dicendo.

È Tradizione Genovese segnare sul calendario, nei primi 12 giorni dell’anno, il tempo che ha fatto per avere una “previsione” dei prossimi 12 mesi! In realtà è un tradizione anche di altre regioni. Nasce dai contadini, che le usavano credendoci fermamente. In altri posti al di fuori delle nostre mura, dicono si facciano di “marzo”, ma a Genova si son sempre faete de Zenâ!

MA PASSIAMO ALLE COSE SERIE: Foto delle calende dal calendario che avevo in casa (più sponsorizzazione occulta del vasetto di pesto [vuoto perché belin avevo fame e l’ho finito]) e breve spiegazione (solo perché la mia calligrafia alla belindicane fa anguscia – da buon mancino)



Premessa: abito in centro, quindi qualcuno di voi potrebbe aver rilevato più freddo o meno a seconda di dove vive, ma il bello delle calende è anche questo: unendole tutte ci pigliano per forza! (mica nesci noiatri!)

Se i primi mesi dell’anno avremo temperature fredde, ma un bel tempo costante… quello che fa presagire bratta, macaia e altra rumenta, è il mese di Agosto che potrebbe segnare delle vacanze fantozziane senza unna stissa di sole! Per i restanti mesi, invece, potrebbe esser un bell’inverno siccome il freddo perdurerà fino al 12 gennaio (Ovvero Dicembre) dove potrebbe arrivare un freddo polare! (Speremmo, almeno vengon giù due fiocchi per andare a sciare!)

Se vedemmo figgeu!