Il genovese Niccoló Paganini: il più grande violinista della storia.

[Genova, 27 ottobre 1782 – Nizza, 27 maggio 1840] Il violinista genovese, arcinoto a tutti noi zeneixi, è fra i più importanti esponenti della musica romantica in assoluto nella storia ed è ritenuto da molti il più grande violinista della storia.

Niccolo Paganini01.jpg
Di Andrea Cefaly




Se gradisci questi articoli di storia, qui sotto puoi contribuire e supportarmi 🙂 Grassie!


Ogni genovese che si rispetti conosce i più grandi suoi “compatrioti”. Andrea Doria, Gilberto Govi, Fabrizio de André… così giusto per nominare i primi tre che mi vengono in mente, in tre ambiti differenti!

Ogni genovese che si rispetti, fra i più illustri, inserisce anche Paganini. È d’obbligo!

Su Wikipedia si può trovare un’ottima descrizione sulla sua vita e la sua “formazione” ed una raccolta delle sue principali Composizioni.

Come non citare la Campanella? Un pezzo celebre e noto a chiunque studi musica, che in un breve articolo sul compositore genovese, non poteva mancare!

Scommetto, che se l’hai cliccata anche solo per sentire l’inizio, ti sarai detto “Ahhh, ma è questa!

C’è una curiosità che molti di voi avranno già sentito. I famoso:

“Paganini non ripete!”

Perché? Da dov’è Nato? Questo detto popolare ebbe origine nel febbraio del 1818 In un teatro Torinese, quando Carlo Felice, dopo aver assistito a un concerto di Paganini, fece pregare quest’ultimo di ripetere un brano. Paganini, che amava improvvisare molto di quello che suonava e alcune volte si lesionava i polpastrelli, gli fece rispondere «Paganini non ripete». Per questo motivo gli fu tolto il permesso di eseguire un terzo concerto in programma.

Questo “aneddoto” si ripeté molte volte nel corso della sua carriera, tal da diventare famoso fino ai giorni nostri.

Il Cannone! © Il Mugugno Genovese




Un’ultimo importante cimelio della sua vita, assieme al famoso Cannone che vi abbiamo mostrato durante i Rolli Days e che puoi vedere qui sopra, è stata la casa Natale del Paganini. 

Si trovava in Passo della Gattamora e, ora, alcuni di voi si chiederanno: Dove si trova? Che fine ha fatto? Chiedetelo all’amministrazione degli anni 50/60 con l’abbattimento dell’intero quartiere Via Madre di Dio! Qui ti lascio il link che spiega tutto! (e ti consiglio caldamente di darci una letta!)

E proprio qualche giorno fa è stata inaugurata anche la sua nuova statua posta al Carlo Felice

Un altro articolo molto interessante è sicuramente “le 10 cose che non sapevi di Niccolò Paganini” di Fanpage.it

Se vedemmo Zueni!