Maneggi per maritare una figlia – Gilberto Govi

I Manezzi sono forse il capolavoro più apprezzato e visto, non solo dagli Zeneixi, del nostro Gilberto Govi (qui un po’ della sua vita!).

Così ho pensato di caricarvi l’intera commedia! Prenditi una serata o, magari, proprio adesso e goditi 1 ora e mezza di POESIA d’altri tempi!
Non hai così tanto tempo a disposizione? Nessun problema, se vuoi QUI hai tutte le CLIP più divertenti registrate dal Mugugno Genovese! Scegli tu 🙂
Scignoria!

All’interno di questo CAPOLAVORO ci sono tantissime scene memorabili. Per citarne una? Gassetta e Pomello! E qui vi abbiamo raccontato un aneddoto molto curioso proprio su questa scena epica.



Buona visione! 

La commedia originale fu scritta dal genovese Niccolò Bacigalupo, ma venne poi “riadattata” con molta libertà da Govi, il quale la portò al successo già negli anni Venti. Il protagonista è il signor Steva, un maturo sensale, vessato dalla moglie autoritaria e con una figlia da maritare, appunto, per la quale sembra esserci lo spasimante ideale nel Signor Riccardo, figlio di un senatore, che si ritrova in concorrenza con Cesarino, altro pretendente che però non pare abbia le carte in regola per giungere trionfante al traguardo. Il piatto è servito, lo show inizia: per maritare la ragazza si fanno carte false, i pretendenti vanno e vengono in una sequenza di situazioni infinite da risata. La Giggia, moglie di Steva, si prefigge a tutti i costi di accasarla con il benestante signor Riccardo e attua i più improbabili sotterfugi fino a fine commedia!

Per finire, sciorbitevi due suggerimenti per acquistare, tramite la nostra partner con Amazon (belin!), qualche pezzo “raro” su Gilberto Govi!