Tornano i Rolli Days!

Stan tornando figgeu! Sapranno dar sfoggio della loro bellezza come le ultime volte? 

Mi ci metto anche in mezzo come M.G. d’altronde, nell’ultima edizione tra foto su facebook e stories su Instagram la gente ha potuto “visitare” solo sul Mugugno Genovese i Rolli per un totale di 1.210.000 impressions su Facebook ed Instagram! Mica poco, no?

Se vuoi direttamente tutte le info, scorri in fondo, altrimenti… Prima sarà il caso che risponda alla domanda che qualche foresto potrebbe farmi:

Ma che sò sti Rolli?” 

I Rolli di Genova erano, al tempo dell’antica Repubblica, le liste dei palazzi e delle dimore eccellenti delle nobili famiglie che ambivano a ospitare – sulla base di un sorteggio pubblico – le alte personalità in transito per visite di stato.
Il 13 luglio 2006, 42 dei 114 palazzi che furono iscritti ai Rolli sono stati inseriti dall’UNESCO fra i Patrimoni dell’umanità. Per il loro restauro sono stati spesi negli anni novanta circa 10 milioni di euro, con l’impiego di capitali pubblici e privati. Nel 2007 è stata posta dall’UNESCO, a metà di via Garibaldi una targa, che illustra la motivazione che inserisce la serie dei Palazzi dei Rolli fra i patrimoni mondiali dell’umanità:

« Le maggiori dimore, varie per forma e distribuzione, erano sorteggiate in liste ufficiali (rolli) per ospitare le visite di Stato. I palazzi, spesso eretti su suolo declive, articolati in sequenza atrio – cortile – scalone – giardino e ricchi di decorazioni interne, esprimono una singolare identità sociale ed economica che inaugura l’architettura urbana di età moderna in Europa »

Nel 2016 si è festeggiato il decennale della iscrizione nella lista UNESCO del Patrimonio dell’Umanità celebrando i palazzi con tre edizioni Rolli Days. Successone!

Ma passiamo al 2019…

L’autunno di Genova si colora con le luci dei Rolli Days: il 12 13 ottobre la città celebra gli straordinari palazzi dell’aristocrazia genovese, [dal 2006 Patrimonio dell’Umanità UNESCO]
 
 
Sarà quindi possibile visitare gratuitamente molti dei palazzi che Rubens definì “un esempio di bellezza e magnificenza per tutta Europa”.
 
Come apprendiamo dal sito di visitgenoa.it tre sono le aree cittadine attorno alle quali si sviluppa questa nuova edizione dei Rolli Days.
 
Strada Nuova
Strada Nuova, oggi Via Garibaldi, offrirà una straordinaria serie di aperture: Palazzo Angelo Giovanni Spinola (Via Garibaldi 5) apre per la prima volta il piano nobile, decorato con affreschi di Andrea Semino,  Bernardo Castello e Lazzaro Tavarone.  Torna ad aprire dopo diversi anni, solo per la giornata di domenica 13 ottobre, il piano nobile di Palazzo Spinola Doria, sede del circolo Tunnel, meravigliosamente affrescato con le vicende del casato genovese, dalle imprese in Oriente all’ambasceria al Barbarossa. Palazzo Agostino Pallavicini (Via Garibaldi 1), con la sua splendida facciata rinascimentale, apre al pubblico i suoi ambienti affrescati di eccezionale pregio opera di Andrea e Ottavio Semino, fra cui il grande affresco del salone che narra le vicende di Psiche.
Nella “Via Aurea” inoltre, come consuetudine, saranno aperti i Musei di Strada Nuova Palazzo Tursi, Palazzo Rosso e Palazzo Bianco , Palazzo Tobia Pallavicino (Camera di Commercio) e Palazzo Nicolosio Lomellino, che celebra nel 2019 i 15 anni dalla sua prima apertura al pubblico. 
 
Area di San Lorenzo
Nel cuore pulsante della “città vecchia”, l’ottocentesca piazza San Lorenzo (dinanzi alla Cattedrale) introduce a un tessuto più antico e di enorme suggestione. Per la prima volta sarà aperto al pubblico  Palazzo Cicala, nel cui complesso sarà aperto per la prima volta al pubblico il passaggio che collega piazza degli Invrea  alla cinquecentesca facciata dipinta del palazzo Squarciafico e a Piazza delle Scuole Pie, dove sarà visitabile il trionfo barocco dei bassorilievi marmorei dell’omonima Chiesa.
 
Zona di Banchi
Grazie alla collaborazione con l’Accademia Ligustica di Belle Arti, sarà possibile godere anche dell’inedita visita di palazzo Senarega, sito nell’omonima piazza. Risalendo dal fronte del porto verso piazza Fontane Marose, sarà aperto il palazzo Spinola Franzone in via Luccoli, con le sue meravigliose decorazioni di epoca barocca.
 

Novità assoluta è la Rolli Experience, dedicata a chi vuol vivere l’emozione di trascorrere un soggiorno a Genova come un antico ospite della Repubblica. 
A partire da questa edizione sono disponibili speciali pacchetti, comprensivi di visite guidate a spazi di pregio riservati a un numero limitato di visitatori, cena in location esclusive, pernottamento in strutture ricettive inserite nel Sistema dei Palazzi dei Rolli.  (non andare a legger quanto costa, consiglio!)

PALAZZI IN LUCE

Venerdì 11 ottobre una suggestiva anteprima dei Rolli Days: ritornano i “Palazzi in luce“, grazie alla collaborazione con gli Amici dei Musei Liguri e di Palazzo Ducale. La sera precedente ai Rolli Days, si apriranno nuovamente le finestre dei palazzi di Strada Nuova e di piazza Fontane Marose, offrendo una visione unica delle straordinarie decorazioni ad affresco, che risalteranno illuminate nel buio della notte, fino alle 23.00. 
 

VISITE GUIDATE

Saranno disponibili come ogni anno le visite guidate condotte dalle guide turistiche abilitate, su itinerari specifici che offriranno occasioni di approfondimento.
Le visite saranno presto acquistabili online sullo store di Visitgenoa.it.
 
Se vedemmo lie figgeu?
 

@dave.lbridge

Immagine 1 di 25