Quest’anno l’Acquario di Genova compie 30 anni!

E son mica pochi! Nacque proprio in concomitanza delle Colombiadi del 1992 con la riqualificazione del Porto Antico e la celebrazione del quinto centenario della scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo!

Il progetto dell’area e dell’Acquario è dell’architetto genovese Renzo Piano, che ha voluto realizzare un’opera che diventasse parte integrante della città, abbattendo i muri di delimitazione che per anni hanno tenuto i genovesi lontani dalla vita del porto. L’architettura interna dell’Acquario, invece, è dell’architetto Peter Chermayeff.

L’Acquario di Genova viene definitivamente inaugurato il 15 ottobre 1993.




E poi com’è andata? Com’è diventato uno dei luoghi simbolo di Genova per i turisti?

Cian cianin hanno sempre aggiunto pezzi, migliorato il percorso e ampliato le sale. Il tutto in costante crescita. Dal ‘98 è stata aggiunta la Grande Nave Blu: una vera nave con 2.500 metri quadrati di esposizione. Il tema dominante, la biodiversità, è sviluppato attraverso la riproduzione di ambienti e l’esposizione di animali tipici del Madagascar scelto come paese simbolo per la ricchezza delle specie che in esso vivono. Per capirci: tutto ciò che sta oltre la struttura azzurra tipica dell’entrata dell’Acquario.

L’acquario di Genova, credits: visitgenoa.it

In media quanti visitatori all’anno? 1.300.000! L’Acquario di Genova si colloca tra le principali mete turistico-culturali in Italia dopo Musei Vaticani, Scavi di Pompei, Palazzo Ducale a Venezia, Complesso Monumentale di Santa Croce e Galleria degli Uffizi (fonte: Dossier Musei 2006 del Touring Club Italiano).

Se vi interessa poi, più nel dettaglio, la sua evoluazione non posso che rimandarvi al seguente link: Curiosità Acquario

Quel che trovo ancor più interessante sono i numeri dell’Acquario, ve ne butto giù qualcuno abbrettio:

 

  • 50 sono gli anni dello squalo più vecchio d’Europa presente nella vasca, appunto… degli squali!
  • 6.000.000 litri l’acqua contenuta in tutte le vasche dell’Acquario
  • 160 Km la lunghezza dei tubi che portano acqua a tutte le vasche
  • -1 la temperatura più bassa nelle vasche (Antartide)
  • +30 la temperatura più alta nelle vasche (Discus)
  • 33.000.000 i visitatori che, dal 12 ottobre 1993, sono venuti in Acquario
  • 54 Kg la quantità di insalata fresca consumata dai nostri animali ogni settimana
  • 20 tonnellate la quantità di cibo consumata in un anno dai nostri animali (circa 185 Kg alla settimana)

E poi… se sei residente a Genova, al mercoledì, te lo scontano… non molto, ma te lo scontano. Son pur sempre genovesi anche loro 😂

Ma veniamo al dunque… 30 anni. Cosa succederà quindi durante tutto l’anno a partire da fine ottobre?

Per celebrare il traguardo trentennale, a partire dal 30 ottobre l’Acquario di Genova proporrà un palinsesto di iniziative ed esperienze speciali che di mese in mese accompagneranno il pubblico fino a ottobre 2023. Un programma che ha l’obiettivo di consolidare il legame con i visitatori, il territorio genovese e ligure, rafforzare il ruolo di attrattore turistico fornendo continui spunti per tornare in visita a Genova e anche offrire occasioni divertenti e coinvolgenti per conoscere e imparare ad amare la natura.

Vi basti sapere che la prima ricorrenza è dedicata ai Liguri!

…e ha l’obiettivo di renderli partecipi di un importante patrimonio della regione e del paese. Per tutto il mese di novembre, ai residenti di tutte le province liguri, la struttura riserva la tariffa dedicata di 14,5 Euro. Lo speciale biglietto è disponibile e utilizzabile dal 2 al 30 novembre dal lunedì al venerdì (esclusi festivi) ed è acquistabile esclusivamente in biglietteria presentando il proprio documento di identità che riporti la residenza sul territorio ligure.