Le Gallette del Marinaio

A Zena, il marinaio, portava nei suoi viaggi le gallette. Giustamente i forestieri si chiederanno cosa siano!
Siccome nei lunghi periodi di navigazione il pane non si sarebbe conservato, per ovvi motivi, i marinai genovesi dovevano aggirare il problema con qualche altro alimento. Chiamato anche “il pane dei pescatori“, “il pane dei marinai“, andiamo ora a vedere la ricetta per farle in casa!


Se vuoi rimanere sempre aggiornato per tutte le novità che escono su ilmugugnogenovese.it
Iscriviti al CANALE TELEGRAM UFFICIALE: @ilmugugnogenovese




È usata ancora oggi in varie ricette tipicamente liguri, come la capponadda, il cappon magro. Si usa sempre bagnato in acqua e aceto. Questa specialità permetteva di avere una sorta di “pane” a lunga conservazione.




Prima di cominciare, come sempre vi informo che: puoi contribuire anche tu per il Mugugno Genovese! “Premiare” il tempo dedicato per la gestione di tutto l’ambaradan e la preparazione dei piatti! (Belin facciamo la spesa apposta per il MG e poi facciamo anche la fatica di assaggiarli prima di proporli!). Eccovi un metodo sicuro e rapido per chi volesse supportarci liberamente! Basta cliccare sul seguente bottone e offrirci una slerfa a tua scelta in tutta sicurezza! Se pensi… noi stiamo facendo tutto questo aggratis! 😀 


Schermata 2016-09-10 alle 14.15.00Ingredienti:

  •  500 gr farina 00
  • 1/4 di acqua
  • 1/4 di cubetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di malto
  • Sale

Schermata 2016-09-10 alle 14.15.15



Cosse da fæ:

  1. Impastare la farina con l’acqua, il lievito di birra ed il malto. Aggiungere il sale. L’impasto deve essere piuttosto duro. Lasciarlo riposare coperto per circa 30 minuti.
  2. Dividerlo in palline di circa 50/60 gr e poi coprirle nuovamente con un panno umido e farle riposare per 20 minuti.
  3. Stenderle con le mani o il mattarello lasciandole di uno spessore di circa mezzo centimetro. Lasciarle lievitare ancora per 1 h circa.
  4. Porle sulla piastra del forno, bucherellandole con la forchetta.
  5. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 200° per 30 minuti.
  6. Spegnere il forno e lasciarle raffreddare all’interno in modo che perdano tutta l’umidità e si asciughino completamente.Schermata 2016-09-10 alle 14.15.49

Per comprarle? Ma che te lo dico a fare.


Se vuoi rimanere sempre aggiornato per tutte le novità che escono su ilmugugnogenovese.it
Iscriviti al CANALE TELEGRAM UFFICIALE: @ilmugugnogenovese


Ti interessano altre ricette tipicamente Liguri? Clicca QUI, puoi trovare tutte quelle presenti sul blog!