Dal 24 al 25 Aprile si combatté. I primi colpi di fucile intorno alle 4 del mattino del 24 Aprile: era iniziata la liberazione autonoma di Genova. Per 24 ore abbondanti i combattimenti furono senza sosta, liberando passo passo Genova e le vicine zone. Nel frattempo arrivarono notizie anche in quel di Savona, dove insorsero poco più tardi.

Il generale Gunter Meinhold
(Curiosità: Gli ufficiali tedeschi lo cercheranno senza esito, in diversi punti della città, per eseguire la condanna a morte emessa nei suoi confronti)

Fino all’agognato 26 Aprile, quando il generale Meinhold trasmise l’ordine di resa ai reparti.

La resa di Meinhold



E così, la mattina del 26 Aprile, dalla stazione radio di Granarolo arrivò l’annuncio tramite Radio Genova della capitolazione tedesca: “Popolo genovese esulta. L’insurrezione, la tua insurrezione, è vinta. Per la prima volta nel corso di questa guerra, un corpo d’esercito aguerrito e ancora bene armato si è arreso dinanzi a un popolo. Genova è libera. Viva il popolo genovese, viva l’Italia“.

L’immagine originale della resa, inviataci da Barbara Van Pelt.

Gli Alleati in Piazza De Ferrari

Atto di resa delle truppe tedesche al CLN di Genova.jpg

Di seguito, qui sotto, alcuni titoli di giornale del tempo!

Infine…

La testimonianza di un nonno… 2.0! Ernesto racconta la fine della guerra, quel 25 aprile e… il poter ritornare a giocar al ballun in strada! ❤️🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 Scignoria Ernesto!


Se vuoi rimanere sempre aggiornato per tutte le novità che escono su ilmugugnogenovese.it…

Iscriviti al CANALE TELEGRAM UFFICIALE: @ilmugugnogenovese

Se vedemmo figgeu!