Belin ti ho sgamato! Pe piaxei puoi rimuovere Adblock dal sito del Mugugno Genovese? Non lavoro per nessuno ed il sito sopravvive solo così! Sappi che la pubblicità che inserisco qui è TUTTA certificata Google, e questo non vi crea alcun danno o porta alcun virus. (e ci vuole pure parecchio per ottenere questo privilegio da Google) A te non costa nulla e, così facendo, anche a me non costerà... Pe piaxei :) La pubblicità che viene proposta su questo sito cerca sempre di esser attinente ai gusti del visitatore o gli argomenti trattati dal blog, così da non risultare fastidiosa! Grassie!

Lezioni serali #25 Abbrettio

ATTENZIONE LEGGI BENE TUTTO PER CAPIRE DI CHE SI TRATTA.
Lezione serale #25 Abbrettio “Perchè t’impari un pò di parole cosi quando vieni a trovarci sai come interpretare..”abbretio
Abbrettio. Per i liguri è quasi un’unità di misura. Un must per chi come noi è cresciuto V.E.L. nel midollo.
Il diz. Frisoni riporta così: avv. a bizzeffe, a josa, a ribocco || a scatafascio, a vanvera || comunque sia, indifferentemente || a caso, casaccio, inconsideratamente, senza pensarvi, senza riflessione || a capriccio, ad arbitrio.
Caro Foreste questo vocabolo devi averlo nel sangue: difficile che venga da usarlo istintivamente se non sei Ligure. La sua origine, come trovai scritto, tempo addietro, dal prof. Toso, trova radici” in “arbitrium” attraverso le forme abritio, abritrio, che mantenevano ancora il significato di arbitrio“.
Facciamo qualche esempio per capire meglio in che contesti possiamo ritrovare la parola.
1) Parlâ abbrettio – parlare a casaccio, incosideratamente.
2) Da mangiâ ghe n’êa abbrettio – da mangiare ce n’era a josa.
3) Fâ e cöse abbrettio – fare le cose a caso, senza pensarvi.
4) Vive abbrettio – vivere di suo arbitrio o volontà.
5) Zugâ abbrettio! – giocare senza seguire le regole
Ovviamente possiamo usarlo per qualsiasi situazione “casuale”. Come noterete, dalla definizione del dizionario, si presta in molti campi e il suo utilizzo è abbastanza libero.
Occhio a non esagerare: finireste con usarlo… abbrettio!

Pronuncia: [a’bretju]. Tanti lo pronunciano “sbagliato”: “a brettio”, con la “o” finale. Potremmo definirla una “italianizzazione”.

Se vedemmo zueni!

By |2016-04-04T11:33:29+00:00Marzo 30th, 2016|Lezioni Serali|0 Comments

About the Author:

Fondatore della pagina Facebook Il Mugugno Genovese e del sito ilmugugnogenovese.it

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Qui di seguito puoi cercare quello che vuoi sul BelinBlog Oppure se non hai una meta definita, ma non vuoi abbandonarci, ecco qualche articolo che potrebbe interessarti!