window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-VGLB94C8RT');

Torta Pasqualina fresca, 750 gr

17,60

La regina delle feste è qui!

Tradizionalmente servita a Pasqua (e nei pranzi importanti di famiglia) la “Pasqualina” è la torta di verdure genovese più famosa.

La nostra torta Pasqualina, che prepariamo nella nostra sciamadda (la tipica friggitoria genovese, dove di servono fritti, torte e focacce) il giorno stesso di partenza del tuo ordine così che tu possa gustartela come se fosse una semplicissima consegna di cibo a domicilio, solo che in questo caso il fattorino avrà percorso alla fine un qualche centinaio di chilometri…
Come tutti i piatti più tradizionali, anche per la Pasqualina, ognuno ha la propria ricetta: immancabili sono le uova sode nascoste all’interno ma poi sul resto potremmo discutere per anni, tra numero di sfoglie e quali ingredienti del ripieno (per noi in questa stagione bietole e formaggio). Tra l’altro, con il fatto che la nostra Pasqualina non è un prodotto industriale in serie, ogni volta sarà sempre buona ma un po’ diversa com’è giusto che sia per una torta salata fatta a mano nella sciamadda.

4 porzioni.

Per la consegna nella settimana di Pasqua l’ordine deve pervenire entro la sera di domenica 10 aprile.

Descrizione

Prova la torta Pasqualina, la torta salata di verdure tipica genovese servita tradizionalmente al pranzo delle feste (e non solo per Pasqua!) Potrai acquistare online e farti arrivare a casa da Genova una torta pasqualina fatta in sciamadda, il caratteristico forno di strada dove si vendono focacce, fritti, torte salate e la farinata.

La storia della torta Pasqualina

Le torte salate di verdure rappresentano uno dei simboli più tipici della gastronomia ligure. Già nel Rinascimento possiamo trovare testimonianze delle gattafure alla genovese, torte con ripieno di bietole o di cipolle con due sfoglie di pasta sovrapposte. Le gattafure sono il cibo quotidiano dell’epoca, quello che veniva venduto e servito nelle taverne a Genova e dintorni; intanto queste torte si evolvono e si sviluppano sempre nuove varianti (con il riso oppure i funghi o ancora altre erbe, molto probabilmente con il “preboggion”, nome cappello con cui si identificano le varie erbe spontanee liguri); alla base c’è sempre la presenza del formaggio fresco più tipico ovvero la prescinseua.

Il nome vero e proprio di torta pasqualina, che sì che è legata alla festività di Pasqua ma come dicevamo è un torta di uso quotidiano che si mangia tutto l’anno, sembra però che inizi a prendere piedi solo nell’Ottocento, con i famosi ricettari – del Ratto e del Rossi – che hanno contribuito a fondare la tradizione gastronomica genovese: in questi ricettari abbiamo una distinzione che negli anni poi si perderà ovvero con il nome pasqualina si identificano le torte di verdura e formaggio in cui i due ingredienti sono distinti in due strati mentre la cappuccina (o cappuccia) le bietole – o i carciofi – e la prescinseua sono mischiati insieme, una distinzione che ormai si è persa. La torta pasqualina dato che è uno delle portate principali per i pranzi delle feste – sia a Pasqua ma anche a Natale – oltre a essere fatta a casa la si può trovare ancora in vendita in rosticerie e sciamadde.

Che cos’è una sciamadda?

Uno spettacolo di fritti, torte, farinate e focacce. Queste sono le sciamadde, le friggitorie di strada genovesi, che con i loro banconi stracolmi di teglie sono tra gli angoli più caratteristici e suggestivi della città. Qui facciamo la nostra torta Pasqualina, vera e autentica.

Per la consegna nella settimana di Pasqua l’ordine deve pervenire entro la sera di domenica 10 aprile.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Torta Pasqualina fresca, 750 gr”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare…

Titolo