Udinese  – Sampdoria 1-1 

Marcatori: 5′ Thereau (U), 64′ Muriel su rig. (S),

Udinese (4-4-2): Scuffet; Gabriel Silva, Danilo, Angella, Felipe; De Paul, Balic (60′ Badu), Hallfredsson (90′ Ewandro), Jankto; Thereau (60′ Matos), Zapata. All. Giampaolo

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Pavlovic, Skriniar, Silvestre, Sala; Djuricic (53′ Bruno Fernandes), Torreira, Barreto (82′ Budimir); Praet (77′ Linetty); Muriel, Schick. All. Giampaolo.

Arbitro: Riccardo Pinzani della sezione di Empoli

Ammoniti: 29′ Torreira (S), 56′ Sala (S), 92′ Jankto (U),

Espulsi:47′ De Paul (U)  65′ Muriel (S), 65′ Danilo (U), 65′ Delneri (U)

Eccoci, quindi, al Pagellone ed il commento curati dal nostro Andrea!

PUGGIONI 6: incolpevole sul gol non è poi chiamato ad altri particolari interventi se non quelli di ordinaria amministrazione.
SALA 4.5: di positivo ha che essendo stato ammonito va in squalifica e non lo vedremo l’ultima di campionato.
SKRINIAR 6.5: contiene bene Thereau e offre una prova nel complesso più che dignitosa.
SILVESTRE 5.5: pomeriggio da incubo per lui con Zapata che lo mette quasi sempre in difficoltà. Resta in ogni caso una delle rarissime insufficienze di questo campionato.
PAVLOVIC 4.5: altro errore in marcatura, altro gol subito. Inadatto anche lui alla serie A. Non a caso era retrocesso l’anno scorso a Frosinone.
TORREIRA 6.5: meglio nella ripresa anche perché facilitato dalla superiorità numerica. Prova a inventarsi qualcosa ma gli schemi del suo allenatore prevedono purtroppo solo palloni per vie centrali….
BARRETO 6: come al solito poca qualità ma tanta quantità e anche un pizzico di esperienza in alcune situazioni che non fa mai male.
DJURICIC 4: ma davvero giornalisti ed addetti ai lavori sostengono che questo sia un bel giocatore ?? Solo perché ha azzeccato 20 minuti a San Siro ?? Inutile, forse fuori ruolo, ma sicuramente NON sarà il futuro della Samp…o almeno…speriamo.
PRAET 5: gioca trequartista ma non combina nulla. Gianpaolo dice che quello non è il suo ruolo. Crisi assoluta d’identità.
BRUNO FERNANDES 5: entra in superiorità numerica e combina molto fumo e zero arrosto.
MURIEL 6: non fosse stato per il rigore decisivo da lui trasformato avrebbe preso una sonora insufficienza. Lontano dalla forma migliore e anche dal gioco della squadra. Viene ingiustamente espulso.
SCHICK 5.5: l’unico vero pericolo che porta la Samp alla porta friulana nel primo tempo lo crea lui con una delle sue preziose giocate. Poi però sparisce e nel secondo tempo quando si spera che con la superiorità numerica lui possa fare ancor più la differenza, non ci si accorge nemmeno più della sua presenza in campo. Troppe voci di mercato per una età così giovane e un talento così immenso.

GIANPAOLO 5.5: ha capito che ormai la benzina è finita e giustamente punta a trovare noiosi ma utili pareggini, dato anche che il gioco scarseggia per non dire addirittura che è nullo. Ci piacerebbe però sapere quale sia secondo lui il ruolo naturale di Praet dato che se come trequartista non ha brillato, non ci pare che abbia fatto meglio nel ruolo di mezzala nel resto del campionato.

COMMENTO: grazie a questo pareggio la Samp potrebbe riuscire ad arrivare al decimo posto: potrebbe, perché per tutta una serie di combinazioni date dalla differenza reti tra Sampdoria, Udinese e Sassuolo, i blucerchiati potrebbero anche arrivare dodicesimi. Potrebbe quindi essere importante cercare, nonostante una sconfitta, di subire meno gol possibili dal Napoli. La beffa quindi è dietro l’angolo e contro i partenopei servirà una prova con attributi veri, altrimenti l’epilogo di questa stagione potrebbe risultare tutt’altro che esaltante.