Belin ti ho sgamato! Pe piaxei puoi rimuovere Adblock dal sito del Mugugno Genovese? Non lavoro per nessuno ed il sito sopravvive solo così! Sappi che la pubblicità che inserisco qui è TUTTA certificata Google, e questo non vi crea alcun danno o porta alcun virus. (e ci vuole pure parecchio per ottenere questo privilegio da Google) A te non costa nulla e, così facendo, anche a me non costerà... Pe piaxei :) La pubblicità che viene proposta su questo sito cerca sempre di esser attinente ai gusti del visitatore o gli argomenti trattati dal blog, così da non risultare fastidiosa! Grassie!

LA CIRULLA – Giochi del V.E.L.

LA CIRULLA

Figgeu! Quanti di voi ci hanno giocato, ci giocano e quanti di voi hanno “esportato” la cirulla al di fuori della Liguria?

La cirulla è qualcosa di incontrollabile: hai un mazzo in mano e una “vittima” vicina?… Non puoi resistere: “Cirullina?” ammiccando e porgendo il mazzo in avanti. Stiamo parlando di uno di quei giochi fondamentali che hanno retto e reggono ancora intere giornate di noi V.E.L, dai circoli di vegetti, ai zuvenotti al mare. Foresti, sappiate che il Vero Esemplare Ligure che si rispetti conoscerà la Cirulla da prima ancora del Padre Nostro.

Alcuni di voi si staranno chiedendo: cos’è la Cirulla? È uno stile di vita: se hai culo bussi che è un piacere, se sei sfigato buschi che è un piacere, a volte pure “da 10”.
Tranquilli, ora arrivo a spiegarvi. Stiamo parlando di un gioco di carte di origine ligure, per certi versi simile alla Scopa. Una data di “creazione” non c’è, ma si tratta di un gioco molto antico, nato in liguria per poi esser esportato in tutto il territorio italiano.

Se qualcuno di voi ha avuto a che fare con un V.E.L, che avesse in mano un mazzo di carte,  vi avrà per forza proposto una partita a Cirulla o “ciapachinze” (tradotto: acchiappa quindici).
Sappiate che non vi ha proposto nulla di losco, nulla di sconcio. Vuole solo giocare a carte con voi. È un tentativo di socializzare, quindi dovreste esser grati che vi abbia come  così tanto. No, non sto esagerando: il V.E.L è conscio del fatto che, se sei foreste, non saprai sicuramente di cosa si tratta e quindi avrà i successivi 15 minuti di giramento di belino per spiegarti un gioco , per lui più noto della tabellina del 2. Quindi: Se, d’ora in poi, trovaste un foreste che non conosce il nostro mitico gioco, aprite il Mugugno Genovese e mostrategli quello che sta per seguire.



File:The Cardsharps.jpgOra ti chiamerò un V.E.L “cavia”, tu siediti qua, a questo tavolino ed aspetta. Ti lascio qui accanto un mazzo di carte, non aprirlo.
Arriva il VEL, Steva. Si ferma davanti al tavolino, ti guarda. Sbuffa e mugugna belin devo proprio?“. Poi si siede e ti fissa con sguardo stanco e schifato, inclinando un po’ la testa perplesso.

LA SPIEGAZIONE AL #FORESTENEGATO.
“Seguimi passo passo, perché ce n’ho per il belino di spiegarlo più volte. Piggia un mazzo. Levici 8,9,10 di ogni seme. Togli jolly e tutte quelle belinate là. Oua remescialo per bene così facciamo la prima mano a carte scoperte.

Gira pagina e passa alle regole QUI.

By |2018-01-23T11:22:17+00:00Giugno 1st, 2017|Altro, Secondo il V.E.L|7 Comments

About the Author:

Fondatore della pagina Facebook Il Mugugno Genovese e del sito ilmugugnogenovese.it

7 Comments

  1. Chiara 27 Giugno 2016 at 16:21 - Reply

    Mi permetto un Mugugno, manca qualunque riferimento al capotto di denari!

  2. Elena 27 Giugno 2016 at 21:42 - Reply

    gioco a cirulla da quando ero bimba ( ho più di 40 anni) con i miei nonni ho imparato a contare giocando a carte…..mia
    figlia (12anni) gioca in spiaggia con noi vecchietti e si diverte da matti…..

  3. Paolo 19 Agosto 2016 at 14:54 - Reply

    Ma ad inizio mano con 2 assi in tavola solo io mando a monte?

    • France 25 Agosto 2018 at 12:15 - Reply

      Pure io mando a monte

  4. Paola Berni Boccardo 7 Gennaio 2017 at 10:48 - Reply

    Scusa se mi permetto ma il giro orario si fa solo a poker. A cirulla si gira in senso anti orario.
    E poi, mi spieghi per favore cosa significa V.E.L. Grazie. 🙂

  5. Andrea 7 Gennaio 2017 at 13:11 - Reply

    Manca però un’altra regola quella dei 2 o 4 assi in tavola. Con due si va a monte ma con quattro hai vinto la partita e via.

  6. Stefania 7 Gennaio 2017 at 23:05 - Reply

    Nata a Genova,ma cresciuta a Treviso,ma la Cirulla con mio padre é uno dei ricordi che mi é rimasto di quando ero bambina! Grazie x avermelo ricordato!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.