Frisceu di Baccalà

Ahhh i frisceu! Molti V.E.L. al solo udire questa parola, drizzano le antenne ed inteneriscono il loro cuore freddo. Amati da tutti sono un piatto che va bene in ogni stagione… il loro profumo è inconfondibile cosi come la loro origine , al 100% ligure! Oggi ci avvarremo di ben due fonti. Il mitico quaderno della nonna e la Vera Cuciniera Genovese, del 1800, di casa M.G

Un piatto storico, con una pastella preparata all’antica, rispetto a quella che vi propongono la maggioranza dei siti. D’altronde le tradizioni vanno conservate!

Prima di cominciare, concedetemelo: puoi contribuire anche tu per il Mugugno Genovese e “premiare” il tempo dedicato per la gestione di tutto l’ambaradan! Abbiamo pensato di aprire una finestra di questo tipo per chi volesse supportarci liberamente ed in modo sicuro! Basta cliccare sul seguente bottone e offrirci una slerfa in tutta sicurezza!


Passiamo alla ricetta. In fondo troverai le foto della ricetta dell’antica Cuciniera Genovese.

Ingredienti:

  • 0,5 Kg di farina 00
  • Mezzo cubetto di lievito di birra
  • Due cucchiaini di zucchero
  • 8-10 filetti di baccalà
  • Acqua, sale, olio di oliva



Cosse da fæ:

  • Sciogliere il lievito in acqua tiepida con lo zucchero
  • Preparare la pastella unendo alla farina il lievito sciolto e acqua fino ad ottenere una consistenza morbida

  • Fare riposare coperto per 1 ora
  • Lavare, spellare e asciugare bene i filetti di baccalà

  • Mettere sul fuoco una pentola con i bordi alti con abbondante olio

  • Passare i filetti nella pastella e friggerli finché non vengono ben dorati
  • Salare
  • (Con la pastella avanzata vengono degli ottimi cuculli)



Ed ora passiamo alla ricetta della Vera Cuciniera Ligure. Eccovi le foto!

Sperando vi siano piaciute, vi ricordo di lasciare un like sul post di facebook e votare la ricetta da 1 a 5 stelle qui sul BelinBlog!

Buon Appetito