Belin ti ho sgamato! Pe piaxei puoi rimuovere Adblock dal sito del Mugugno Genovese? Non lavoro per nessuno ed il sito sopravvive solo così! Sappi che la pubblicità che inserisco qui è TUTTA certificata Google, e questo non vi crea alcun danno o porta alcun virus. (e ci vuole pure parecchio per ottenere questo privilegio da Google) A te non costa nulla e, così facendo, anche a me non costerà... Pe piaxei :) La pubblicità che viene proposta su questo sito cerca sempre di esser attinente ai gusti del visitatore o gli argomenti trattati dal blog, così da non risultare fastidiosa! Grassie!

Acciughe fritte + sorpresa! 😏 Le acciughe alla Mugugno Genovese

Le Acciughe Fritte! + sorpresa “alla Mugugno Genovese”

Se già di per sé, il fritto è sempre buono, figuriamoci quando si parla di anciue fritte! A chi non piacciono? Se c’è qualche lettore che non le gradisce, si merita solo un appellativo: ERETICO

Diciamo che… per questa ricetta non servono preamboli! Vi riporto di seguito la ricetta direttamente dal quaderno della nonna (tradizionale!) con la nostra variante-esperimento, che chiameremo “alla mugugno genovese”, ma non vuol dire che possa già esistere ed abbia un nome o che qualcuno l’abbia già inventata! Cosa ci andiamo ad aggiungere?

IL PESTO!

Qualche tradizionalista mugugnerà (è libero e gratis!) perché il pesto non va “cotto”, ne tantomeno “fritto” (anche se in questo caso non è proprio così…). Però, a mio avviso, se si rispetta sempre le tradizioni, ogni tanto ci si può concedere qualche sfizio “creativo” o esperimento. Come in questo caso. La “variante” che leggerete in seguito, col pesto, è nata abbrettio, ma… “provare per credere” figgeu: è davvero una scignurata(Anche se le acciughe fritte classiche… beh, non hanno eguali!)

Passiamo alla ricetta – con foto!



Ingredienti:

  • 500gr acciughe
  • pan grattato
  • 1 uovo
  • olio per friggere
  • (sorpresa) PESTO

Cosse da fæ:

  • Pulire le acciughe aprendole a libro;
  • Asciugare bene;
  • Nel centro dell’acciuga stendere un cucchiaino di pesto;



  • Coprire con un’altra acciuga;
  • Passare le acciughe unita a due a due nella farina, quindi nell’uovo leggermente sbattuto e soldato e infine nel pane;

  • Friggere in abbondante olio caldo

 Il risultato è stato davvero notevole. Consiglio? Non abbondare nel pesto, basta solo creare una patina leggera, ma comunque non “invisibile”! 

Se vedemmo zueni!


Qui di seguito puoi cercare quello che vuoi sul BelinBlog Oppure se non hai una meta definita, ma non vuoi abbandonarci, ecco qualche articolo che potrebbe interessarti!
By | 2018-06-08T17:22:51+00:00 giugno 8th, 2018|Ricette Zeneixi|0 Comments

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.